Archivi autore: RSU

Incontro politico tra RSU, OO.SS. e Amministrazione – lunedi’ 14 maggio 2018

Come comunicato in precedenza lunedì si è svolto un incontro politico tra la nuova RSU e l’Amministrazione (la Delegazione di Parte Pubblica). In sintesi vi elenchiamo i principali temi discussi.

CONTRATTAZIONE.

L’Amministrazione si è dichiarata disponibile a stabilire con noi un calendario d’incontri in cui affrontare le questioni lasciate aperte al termine del mandato della precedente RSU e in particolare di accordo sperimentale sulle 85 ore, una tantum e FCA, Welfare e ufficio convenzioni e accordo sulle indennità.

ARRETRATI CCNL.

A maggio in busta paga vi saranno le competenze del nuovo CCNL e gli arretrati del 2017 e 2018, mentre gli arretrati 2016 e l’elemento perequativo verrà corrisposto con lo stipendio di giugno.

CHIUSURE OBBLIGATORIE.

L’Amministrazione ha accettato la richiesta della scorsa RSU (condivisa dall’attuale) di spostare  due giorni di chiusura obbligatoria collettiva estiva (20 e 21 agosto) al 24 e 31 dicembre.

PEO 2018.

Per quanto riguarda le PEO 2018 ha ribadito di dover attendere  il conto consuntivo 2017, in cui indicare i risparmi certificati sugli straordinari 2017. Il conto consuntivo sarà disponibile a giugno e la procedura verrà avviata in estate per un periodo bastante a presentare le domande (tenendo conto del periodo di ferie). A settembre verranno inserite le valutazioni e si esamineranno i riesami. Subito dopo verranno stabilite le graduatorie, la valutazione degli eventuali ricorsi e poi vi sarà l’attribuzione delle PEO con decorrenza 1/1/2018.

TICKET.

L’Amministrazione ha dichiarato di avere disdetto il contratto di fornitura dei ticket cartacei con Qui Ticket e di avere stipulato, su mandato del CdA a partire dal 1° settembre p.v., un contratto con un nuovo un nuovo gestore (Società Edenred Italia S.r.l. – Ticket Restaurant) per la fornitura di buoni pasto elettronici a partire dal 1 settembre 2018. Ci è stato assicurato, per quanto riguarda i buoni pasto cartacei Qui Ticket, la regolarità del servizio fino al 30 agosto in tutti i locali convenzionati utilizzati dai dipendenti universitari.

La RSU ha chiesto che fosse mantenuto la modalità di ticket cartaceo con altro operatore così come fatto dal Politecnico. L’Amministrazione non si è dichiarata disponibile ad esplorare un distacco da CONSIP e una ricerca su un possibile contratto per una fornitura di buoni pasto cartacei perché’ questo richiederebbe una gara europea che non sarebbe compatibile coi tempi di risoluzione del vecchio contratto. La RSU ha chiesto che sulla nuova fornitura venga resa pubblica una normativa di utilizzo e per quanto riguarda la spendibilità dei buoni pasto elettronici, soprattutto nelle sedi decentrate, sia avviato al più presto il previsto l’ufficio convenzioni che possa attivamente occuparsi di stabilire nuove convenzioni.

TRASFERIMENTO A LODI (E DA CREMA).

A giugno-luglio è previsto l’avvio ospedale veterinario e la contestuale chiusura di quello di via Celoria; a settembre-ottobre avverrà l’avvio dei corsi universitari (è stato già concordato un potenziamento trasporti) e per dicembre è previsto il trasferimento delle attività dipartimentali. L’accordo con la società costruttrice prevede che tutto sia pronto per ottobre. L’amministrazione ritiene di avere messo in campo tutte le possibili mobilita a richiesta e ribadisce che sin dall’inizio del confronto sindacale era stato affermato che non tutte le richieste di poter restare a Città Studi avrebbero potuto essere soddisfatte. Questa modalità varrà in futuro anche per la chiusura nel 2020 della sede di Crema e valuteranno anche le richieste di trasferimento di personale da Crema a Lodi. Il CdA ha già bandito la gara per il servizio mensa per Lodi e per la residenza ex-CIDIS di Cascina Codazza.

La Rsu ha espresso il suo disaccordo con come è stata gestito questo trasferimento e ha ribadito la sua richiesta di un urgente tavolo tecnico in merito. Inoltre ha espresso la sua contrarietà alla comunicazione d’affidamento del servizio guardiania/vigilanza della sede di Lodi (e in parte anche del nuovo polo informatico di via Celoria) a una società esterna, scelta giustificata con costi paragonabili a quelli di assunzione di personale di categoria B direttamente dall’Ateneo (ma senza fornire alcun dato in giustificazione di questa affermazione) ma con maggiore flessibilità di utilizzo.

RIEQUILIBRIO ORGANICO TECNICI

Nel corso dell’incontro l’Amministrazione ha informato che l’ultimo Senato Accademico ha deliberato 10 punti organico (pari a 30/35 assunzioni di personale) da dedicare alle realtà tecnico-scientifiche dei Dipartimenti. La mobilità interna che sarà attivata prima dei bandi al pubblico potrà aiutare anche la mobilità dei tecnici stessi che non intendano trasferirsi a Lodi.

PERMESSI PER VISITE MEDICHE, TERAPIE ECC.

La RSU ha fatto presente che ritiene ingiustificata la fretta con cui l’Amministrazione ha inviato, il 2 maggio, la circolare in oggetto, essendo previsto dal CCNL che le normative contrattuali debbano essere applicate entro il 19 maggio. L’Amministrazione ammette di dover richiedere diversi pareri all’ARAN sull’interpretazione di alcuni aspetti dell’art. 51. Verranno forniti alla RSU i quesiti sottoposti all’ARAN. La RSU e la OO.SS. hanno richiesto di un tavolo specifico di applicazione dell’art. 51.

                                                                                                Comunicato nr. 02n/2018 – maggio 2018

comunicato_02n_2018

Delibera RSU sulla contrattazione in Ateneo inviata all’Amministrazione.

Al Direttore Generale
Al Pro Rettore per i Rapporti Sindacali
Al Capo Divisione Stipendi e Carriere del Personale
e p.c.
Ufficio welfare e Relazioni Sindacali
Delibera RSU su tematiche e modalità della futura contrattazione.
in data 7 maggio la RSU ha deliberato che non ritiene opportuno contrattare nuovi istituti sino a quando non verranno concluse le trattative aperte.
Si riportano di seguito le tematiche in questione, per facilitare i lavori:
 
– Sostituzione dei ticket – cessazione dell’attuale convenzione con QUI ticket in ragione delle numerose inadempienze;
 
– Cessazione della sperimentazione dell’accordo sperimentale relativo alle 85 ore, scaduta il 31 marzo 2018. Il focus group ha evidenziato che le criticità riguardano solo 45 lavoratori, pertanto la RSU ritiene che la sperimentazione ha confermato ciò che ha sempre sostenuto, ovvero che si possa intervenire sui pochi casi critici, senza applicare restrizioni a tutti i lavoratori;
 
– PEO definire tempistiche e modalità per la prossima progressione economica entro giugno;
 
– Mobilità Lodi e Crema, abbiamo più volte richiesto un tavolo di trattativa dedicato a questi poli e all’accoglienza delle domande di mobilità relative a queste sedi;
 
– Una tantum ed FCA era stato comunicato dalla parte pubblica che avremmo avuto un anticipo dell’una tantum per far fronte alla tassazione operata nel mese di febbraio, non è avvenuto, quindi vorremmo definire come procedere. Strettamente collegato all’FCA è il tavolo sul risparmio energetico, lo attendiamo da anni;
 
– Welfare sulla non autosufficienza e istituzione dell’ufficio convenzioni;
 
– Accordo sulle indennità.
 

Modus operandi.

La RSU chiede di calendarizzare almeno un incontro tecnico al mese, sino a fine anno e che ad ogni tavolo si giunga con dati certi pervenuti almeno 72 ore prima dello stesso.

Inizio e fine dei tavoli tecnici devono essere comunicati nella convocazione.

Le comunicazioni dell’amministrazione al personale devono essere preventivamente inviate alla RSU, in modo da poter far pervenire eventuali osservazioni e contributi. L’informazione preventiva sancita dal nuovo CCNL non può essere derubricata ad una comunicazione inviata pochi minuti prima dell’invio al personale.

Incontro politico tra RSU, OO.SS. e Amministrazione – lunedì 14 maggio 2018.

Vi segnaliamo che lunedì 14 maggio 2018 avrà luogo un incontro politico sindacale tra la Rsu, le organizzazioni sindacali e l’amministrazione (la Delegazione di Parte Pubblica) con il seguente ordine del giorno:

– discussione di insediamento della nuova delegazione di parte pubblica e di parte sindacale alla luce del nuovo CCNL;

– varie ed eventuali.