Archivi autore: RSU

Osservatorio sul riposo compensativo e il lavoro straordinario

La RSU con la ripresa dell’attivita’ sindacale, dopo la pausa estiva, giovedì 21 settembre si incontrerà con l’Amministrazione nell’ ”Osservatorio sul riposo compensativo e lavoro straordinario”, istituito con l’accordo sulle PEO 2016.

Come sapete il limite posto all’utilizzo del riposo compensativo, 85 ore annue per non piu’ di 7 gg interi, voluto dall’Amministrazione per conseguire risparmi utili alle stesse PEO, e’ un provvedimento SPERIMENTALE che a conclusione di un anno e’ sottoposto a VERIFICA di EFFICACIA.

Invitiamo pertanto tutti i dipendenti ed in particolare i rappresentanti del personale T-A in seno ai Consigli di Dipartimento, a segnalarci – inviando email a rsu@unimi.it –  le eventuali criticità di questo vincolo: conseguenze del tetto delle 85 ore sull’ erogazione dei servizi; implicazioni sul lato individuale circa l’armonizzazione dei tempi di vita e di lavoro; etc. Sara’ cura dei rappresentanti della RSU in seno all’Osservatorio portare tali istanze per argomentare il superamento di tale limite orario sperimentale.

VAGO E’ IL RETTORE DEL POLITECNICO O DELLA STATALE?

ECCO CHI CI GUADAGNEREBBE DAL TRASFERIMENTO DI UNIMI A RHO-EXPO

Come RSU d’Ateneo abbiamo già espresso i nostri dubbi (http://www.rsu.unimi.it/wp-
content/uploads/comunicato_01_2017_img-1.pdf) sul fatto che il trasferimento dei nostri dipartimenti scientifici da Città Studi a Rho-Expo possa essere un bene per UniMi.

Quello però pero’ è certo è che l’affare lo farà il Politecnico. Dopo aver già riportato Architettura da Bovisa a Città Studi (a dimostrazione che gli altri atenei si inurbano mentre noi andiamo in periferia), al Politecnico non sembra vero di poter occupare gli edifici che noi lasceremmo liberi trasferendoci. Da fonti giornalistiche (vedasi i link a pie’ messaggio) abbiamo appreso che il Consiglio di Amministrazione (CdA) del Politecnico ha approvato un stanziamento di 55 milioni per il nuovo Campus di Architettura e i nuovi laboratori di Ingegneria Chimica e dei Materiali e ha ricevuto da un anonimo 300.000 € per il progetto.

Alla luce di ciò riteniamo assolutamente inopportuno quanto approvato dal CdA del nostro Ateneo il 31 gennaio (che riportiamo in fondo al comunicato): UniMi ha dato 55.000 € esentasse al dipartimento di Design del Politecnico per progettare il nostro insediamento su Rho-Expo. Cioè, a nostro parere, non solo facciamo l’interesse del nostro principale concorrente ma addirittura lo finanziamo per progettare una cosa che i nostri CdA e Senato non hanno ancora approvato. Per noi questo si chiama conflitto d’interesse.

Il conflitto d’interesse del Politecnico è evidente se consideriamo anche che il prof. Azzone, ex Rettore del Politecnico, è il Presidente di Arexpo (cioè l’area Rho-Expo) e che il docente del Politecnico, prof. Balducci, ha ricevuto l’incarico dal Comune di progettare la Città Studi 2.0, cioè il nuovo quartiere che si delineerebbe a seguito del nostro trasferimento a Rho. Appare evidente che il Politecnico abbia tutte le carte in regola per fare un affare sulla nostra pelle: un affare che si chiama Città Studi! Vi invitiamo a guardare il video del prof. Balducci che trovate qui: https://www.youtube.com/watch?v=RPaoG7ZPxXk.

________________________________________________________________

Comunicazione del CdA del 31/1/2017:
2/08 – Accordo con il Politecnico di Milano per attivita’ di collaborazione scientifica (Divisione Servizi per la Ricerca).
Il Consiglio di amministrazione ha approvato la stipula dell’accordo di collaborazione scientifica con il Politecnico di Milano – Dipartimento di Design – volto all’individuazione di possibili configurazioni del futuro insediamento dell’Università Statale di Milano sulle aree di Arexpo.
L’Università metterà a disposizione del Politecnico, per il finanziamento delle attività di ricerca e per il rimborso delle spese sostenute, un contributo dell’ammontare di € 55.000,00, fuori dal campo di applicazione dell’IVA, che potrà essere utilizzato dal Politecnico per finanziare assegni di ricerca sul tema oggetto dell’accordo.
Tale spesa graverà sull’assegnazione attribuita nell’ambito del bilancio di previsione 2017 alla Direzione Patrimonio immobiliare, progetto “Interventi non programmati”-“Acquisto di servizi e collaborazioni tecnico-gestionali” conto “Servizi di consulenza tecnica” CO.04.07.02.18.

——————————————————————————

Il Politecnico cresce a Città Studi: nasce il campus di Renzo Piano

http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/17_giugno_16/politecnico-cresce-citta-studi-nasce-campus-renzo-piano-fa7251f2-5254-11e7-a6f1-62717796370c.shtml

http://milano.repubblica.it/cronaca/2017/06/15/news/citta_studi_politecnico_architettura_renzo_piano-168164087/

http://www.ilgiornale.it/news/milano/citt-studi-statale-trasloca-poli-investe-55-milioni-1409925.html