Archivi categoria: Documenti

documenti, bozze, CCNL, lettere

Contrattazione d’Ateneo, 4 novembre 2015.

Mercoledì 4 novembre l’Amministrazione ha presentato una proposta di revisione delle indennita’ (orarie, ndr); cosi’ si conclude il “trittico” sulle indennita’ poiche’, nei precedenti incontri erano state presentate le proposte su indennita’ di responsabilita’ gestionali e per incarichi e funzioni specialistiche.

La RSU nel ribadire che la trattazione delle indennita’ e’ parte intergrante dell’accordo piu’ complessivo sul contratto integrativo d’ateneo, dove – a nostro parere – le progressioni economiche orizzontali debbano costituire un pilastro importante, ha poi proceduto nel chiedere una serie di chiarimenti rispetto alla proposta presentata.

Per sommi capi la proposta dell’amministrazione sulle indennita’ orarie prevede:

Una indennita’ di disagio con diverse gradazioni e importi, da “disagio” per svolgimento di attivita’ ordinarie ma in orario prima delle ore 8 e dopo le ore 19.00, al “forte disagio” per attivita’ lavorative dopo le ore 22.00 o perche’ di sabato, fino ad arrivare al “disagio acuto” per attivita’ svolte in particolari fascie orarie del sabato e/o domenica.

Una indennita’ per riduzione della flessibilita’ oraria per garantire l’apertura continuata delle strutture, o per far fronte a circoscritte attivita’ che periodicamente si presentano. Qui viene introdotto un concetto di indennita’ maggiore rivolta al singolo che garantisce tale servizio oppure un’indennita’ di importo inferiore perche’ rivolta ai componenti di un gruppo che si (auto)organizza nell’assicurare la continuita’ del servizio.

La RSU nel chiedere delucidazioni sulla proposta ha gia’ evidenziato alcune criticita’ quali:

  1. la definizione troppo ampia del periodo di orario standard, dalle ore 8 alle ore 19.00;
  2. alcune attivita’ aggiuntive che si vorrebbero disciplinare con queste indennita’ e che viceversa potrebbero trovare una loro piu’ adeguata collocazione in indennita’ specialistiche (ad esempio lo smaltimento dei rifiuti speciali);
  3. la definizione che l’attivita’ per conto terzi debba essere svolta fuori dall’orario di lavoro (dopo le 7 e 15 minuti) con timbratura.

Comunque la RSU SI E’ RISERVATA DI INVIARE ALLA DELEGAZIONE DI PARTE PUBBLICA UNA PIATTAFORMA CHE CONTERRA’ AL PROPRIO INTERNO ANCHE LA PROPOSTA DELLA REVISIONE DELLE INDENNITA’ GESTIONALI, SPECIALISTICHE ED ORARIE.

Al termine dell’incontro e’ stato comunicato che a breve sara’ emanata la circolare sulle modalita’ di accesso al contributo dell’amministrazione per il diritto allo studio universitario dei dipendenti (pagina 11 del Protocollo d’intesa per l’attuazione delle politiche di “People Care”- http://www.unimi.it/cataloghi/divisione_stipendi/Protocollo_di_Intesa_People_Care_firmato.pdf ) e il calendario delle chiusure totali e ridotte dell’ ateneo.

A seguito delle comunicazione (da parte del Dirigente Generale Quarta) delle giornate di chiusura dell’Ateneo, la RSU ha ribadito dell’ inutilita’ di estendere a tutti la chiusura ridotta dell’ateneo alle ore 17.00 e di valutare una diversa modalita’ di riduzione dell’apertura in quelle giornate prossime a festivita’.

Il prossimo incontro di trattativa e’ programmato per il 25 novembre; la RSU si riunira’ per formalizzare le proprie proposte e osservazioni il 17 novembre.

Ricordiamo a tutte le colleghe e colleghi che potete inviarci osservazioni, proposte, pareri e altro all’email rsu@unimi.it ; ogni contributo sarà tenuto in debita considerazione.

Organizzeremo assemblee del personale appena si delineeranno gli scenari complessivi di questa contrattazione d’ateneo.

Comunicato nr. 06/2015 – 6 novembre 2015
——————————————
Rappresentanze Sindacali Unitarie
Universita’ degli Studi di Milano
Via Festa del Perdono, 7
Tel. 02 50312982
http://www.rsu.unimi.it
rsu@unimi.it

Presentazione nuova versione TimeWeb, 30 ottobre 2015.

Venerdì 30 ottobre l’Amministrazione ha presentato la nuova versione del programma informatico TimeWeb, il gestionale delle presenze, a seguito della richiesta RSU.
Nel corso della presentazione sono state illustrate le diverse “schermate” che la nuova versione della procedura informatica consente: ogni dipendente avra’ in “un colpo d’occhio” la visione di tutti i saldi orari rispetto a tutti gli istituti contrattuali (orario ordinario svolto, orario straordinario, malattia, permessi retribuiti, permessi 150 ore, permessi L104, etc.). Inoltre la procedura ridurra’ il ricorso ai giustificativi cartacei, sara’ possibile inviare i giustificati via telematica (previo scansione). Le comunicazioni Amministrazione – dipendente e viceversa avvera’ , principalmente, attraverso la procedura informatica.
Ogni giorno lavorativo apparirà con una sorta di semaforo, indicante:
Una linea verde, se non vi e’ alcuna pendenza;

Due linee verdi, se sono state svolte ore aggiuntive (rispetto l’orario ordinario);

Linea gialla, se la giornata lavorativa si e’ chiusa correttamente ma con un deficit orario;

Linea rossa, se la giornata lavorativa presenta un’anomalia (assenza delle 4 timbrature,

assenza di giustificativo, giustificativo non ancora validato dal responsabile, etc.)-
Le osservazioni dei componenti RSU si sono concentrati su alcune viste riepilogative (ad esempio “Il mio tempo”) dove in tempo reale si vedono timbrature e ore effettuate nella giornata odierna, che possono indurre in equivoco.
Nel ribadire che l’adozione di una nuova versione della procedura informatica NON DEBBA CAMBIARE LE REGOLE DELLA PRESENZA / ASSENZA IN SERVIZIO RISPETTO ALLA NORMATIVA ED AL CONTRATTO INTEGRATIVO D’ATENEO VIGENTE, l’amministrazione ha rassicurato che PER ORA il programma rispetta la normativa vigente, ma che e’ possibile (con una certa facilita’) introdurre controlli che impediscano di usare il riposo compensativo orario o giornaliero in assenza di ore aggiuntive presenti nel proprio “contatore”. Da subito invece non sarà possibile chiedere giornate di ferie in assenza di residuo ferie (pratica oggi non consentita, ma non controllata per difficoltà tecniche).
Ricordiamo a tutti i colleghi che attualmente e’ possibile usufruire di riposo compensativo orario o giornaliero, anche in assenza di ore aggiuntive gia’ effettuate, purche’ nel corso del mese successivo si provveda ad effettuare le ore mancanti, altrimenti al terzo mese avvengono le trattenute stipendiali.
La nuova procedura potenzialmente potrebbe gestire anche la distribuzione dei ticket restaurant; l’Amministrazione ha ribadito che al momento questa funzione non sara’ attivata.
La RSU continuera’ a vigilare su queste tematiche, visto che il Consiglio di Amministrazione ha deliberato per il personale (insieme agli studenti) l’adozione di un’unica tessera magnetica (per la gestione delle presenze, tickets, passo carraio, accesso in aree universitarie riservate, ed altro.).

La nuova versione della procedura sara’ testata, nel mese corrente, da quattro strutture universitarie (Div. Sistemi Informativi, Divisione Stipendi; Divisione Personale e COSP) per poi essere attiva per tutto il personale con l’inizio del nuovo anno; al momento dell’avvio vi sara’ una apposita guida all’utilizzo del programma.

Comunicato nr. 05/2015 – 2 novembre 2015

Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU)
Università degli Studi di Milano
Via F. del Perdono 7 – 20122 Milano
rsu@unimi.it