Verbale della riunione RSU del 10 settembre 2012

Odg:

1) approvazione del verbale della riunione del 9 luglio 2012;
2) organizzazione del previsto incontro con le/i candidate/i rettore del 25 settembre;
3) situazione richieste di incontro con l’Amministrazione;
4) varie: attivazione commissione mensa; risposta a mail di una collega su assegnazione personale.

 

Presenti: Varischio (presidente), Lo Prinzi (segretario), Carrapa, Gimelli, Papagna, Zarantonello, Carzaniga, Frisoli, De Marco, Martini, Naldi, Liistro, Assolari, Ghezzi, Gandini. Per le oo.ss. Pagnotta e Martelli.

 

1) verbale approvato con 2 astensioni (Liistro e Assolari);

2) Varischio propone di discutere dell’intervento, della presidenza e della pubblicizzazione. Chiesto di essere messo a verbale: Liistro contesta il fatto che Varischio, in quanto coordinatore, abbia omesso parte della sua proposta non riportandola integralmente. Varischio risponde che compito del coordinatore è fare proposte e non limitarsi a fare un riassunto dato che le proposte di tutti fatte in lista RSU  sono visibili a tutti. Varischio propone agli estensori della bozza presenti di esporre i testi elaborati. De Marco contesta il fatto che la bozza non sia stata anticipata a tutta la RSU. Ghezzi preferisce non esporre il testo elaborato ma propone di limitarsi a discutere in questa sede dei contenuti, fare riunire una commissione per la bozza di intervento e successivamente fare una rsu straordinaria per votarla. Naldi esprime riserve sull’affrontare contenuti specifici nell’intervento RSU con il rischio di affrontare solo alcune questioni e tralasciarne altre. Gimelli e Varischio sostengono l’importanza di affrontare questioni specifiche nel testo così come richiesto anche da due candidati rettori. Martelli esprime parere favorevole al fatto che la RSU faccia in assemblea un intervento politico con punti più generali. Nel corso del dibattito emergono i seguenti punti: relazioni sindacali, conservazione accordi in essere, attuazione effettiva degli accordi, possibilità di entrare nell’organizzazione del lavoro, maggiore democraticità in particolare per personale t.a. e studenti, maggiori risorse economiche per il personale t.a., revisione dello statuto, rischio dell’esternalizzazione dei servizi, rapporto e ruolo università pubblica e privata, formazione, sicurezza, scelta Direttore Generale. Sarà compito della commissione proporre la bozza/e da far votare alla RSU. Se sarà possibile approvare un documento all’unanimità bene, diversamente sarà da approvare a maggioranza semplice, come previsto d’altronde nel regolamento dell RSU, data la necessità di portare comunque un intervento RSU nel corso dell’assemblea. Varischio propone la convocazione della commissione RSU per mercoledì 12 alle 14:00 e la convocazione della RSU straordinaria per lunedì 17 alle 13.30. Si propongono per la commissione: Varischio, Carrapa, Ghezzi, De Marco, Gandini, Naldi. Sarà una commissione aperta a cui potranno comunque partecipare, come sempre, tutti gli RSU. Approvato all’unanimità. Varischio propone che il testo venga anticipato ai candidati rettori e che nei 15 minuti del loro intervento provino a rispondere almeno ad alcuni punti dell’intervento RSU.

3) Varischio rendiconta il colloquio telefonico avuto con Canavese. L’amm.ne è disponibile all’incontro ma non prima di avere avuto alcune risposte dal MIUR sulla spending review. Data la questione impellente sulla riduzione del ticket e le sue modalità, è bene che l’incontro sia almeno a fine settembre. Nel corso della RSU straordinaria verrà affrontata la discussione sulla spending review.

4) Varischio chiede se ci sono volontari per rispondere alla collega. Chiede inoltre agli altri coordinatori di partecipare attivamente alla gestione della casella mail RSU. Chiede lo stato dell’arte sull’attivazione della commissione RSU sulla mensa la quale sta raccogliendo della documentazione. Chiede che la commissione mensa invii alla lista rsu l’elenco dei nominativi partecipanti e raccolga eventuali ulteriori partecipazioni.

Avendo esaurito gli argomento all’ordine del giorno la riunione termina alle 16.15.