Archivi categoria: Documenti

documenti, bozze, CCNL, lettere

INFORMATIVA SINDACALE E RIORGANIZZAZIONE

Lo scorso 18 luglio si è tenuto un tavolo di trattativa, con il seguente odg:

–    Informativa sul “Piano Stabilizzazioni 2019 per il superamento del precariato nelle Pubbliche Amministrazioni”;

–    varie ed eventuali.

Abbiamo chiesto di affrontare anche i seguenti argomenti:

– Chiarimento in merito a indagine mobilità biblioteche e bando di concorso n.19260;

In particolare, in merito alle flessibilità oraria di 15 minuti e non di un’ora come previsto secondo il vigente Accordo decentrato sull’applicazione delle tipologie di orario di lavoro e di servizio.

– Ipotesi di accordo congedo parentale a ore;

– Richiesta di chiarimento in merito al servizio erogato al sabato dal personale CASLOD;

– Telelavoro (richieste respinte);

Abbiamo chiesto spiegazioni e sollecitato l’accoglienza delle richieste ben motivate.

– Avvio tavolo politiche conciliative (lavoro agile, ecc);

Abbiamo chiesto che le tematiche di contrattazione che riguardano la conciliazione casa-lavoro, nonché il lavoro agile, vengano affrontate a partire da settembre.

– Calendario contrattazione;

Ci sono stati ampi spazi di chiarimento e le criticità sono state accolte dalla parte pubblica.

Il Direttore Generale ha comunicato che entro la fine del mese dovrebbero essere emanate le determine della macro-organizzazione e che la micro-organizzazione si avvierà a settembre.

 

PEO 2019

Come dichiarato nei precedenti comunicati informativi, con il bando in corso, il personale escluso dalle precedenti selezioni (2016-2017-2018), avrà la possibilità di ottenere una progressione economica orizzontale.

Convocazione firma accordi 85 ore e 150 ore 1 marzo 2019

Comunichiamo che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi nella giornata di martedì 26 aprile 2019, ha approvato le due Ipotesi di Accordo siglate durante l’incontro sindacale del 20.02.2019, La RSU e le OO.SS. sono convocate per la firma degli Accordi definitivi il giorno 1 marzo dalle ore 12:30 alle 13:00.

Resoconto trattativa sindacale 12 dicembre 2018

Mercoledì 12 dicembre 2018, dalle ore 14 alle ore 17, si è tenuto presso la Sala Consiglio, via Festa del Perdono 7, l’incontro sindacale con il seguente ordine del giorno:

–         accordo per la revisione delle 85 ore (proposta di ipotesi di accordo);

–         accordo FCA (proposta di ipotesi di accordo);

–         indennità 2018 (materiale per la discussione condiviso in data 6.4.2018);

–         premialità prevista dai progetti dei Dipartimenti di Eccellenza;

–         revisione della scheda di rilevazione 150 ore e dei criteri di priorità previsti dal CCI 2004-2005

Tutte queste tematiche in 3 ore, anzi il Direttore Generale ha dovuto abbandonare il tavolo alle 16.30.

IPOTESI DI ACCORDO SUL RIPOSO COMPENSATIVO 85 ORE

La richiesta RSU era di tornare alla situazione ante accordo, dato che dopo 2 anni di studio dell’utilizzo del recupero compensativo, è emerso che ci sono pochissime criticità, che quindi possono essere risolte con interventi ad hoc.

L’amministrazione ha presentato una proposta che secondo noi è addirittura peggiorativa, in quanto presenta una lunga sequenza di misure restrittive, per citarne una non poter accumulare recupero compensativo ad agosto e altre, perfino peggiori.

Pertanto non si è raggiunto alcun accordo, ma abbiamo chiesto un incontro a gennaio, per il quale formuleremo una controproposta.

IPOTESI DI ACCORDO SU FCA

Si trattava di un accordo stralcio, ovvero relativo al solo 2018, che prendeva un generico impegno sul riequilibrio del fondo comune di ateneo, senza indicare quando avremmo concordato i criteri, come stabilito dal CCNL.

Anche per questo argomento non si è raggiunto accordo, ma abbiamo chiesto un incontro a gennaio, per il quale formuleremo una controproposta.

INDENNITÀ‘ 2018

Hanno riproposto il materiale condiviso in data 6.4.2018, che la precedente RSU non ha potuto sottoscrivere, per profonde divergenze con la precedente parte pubblica.

Per fare un esempio, ricordiamo che per lo smaltimento dei rifiuti tossici, radioattivi o pericolosi, se accettassimo la proposta della parte pubblica, verrebbe ridotta a 250€. Inoltre, non si capisce da dove derivi il calcolo delle indennità. Dalle pesature fatte dalla Deloitte, che riguardavano solo le strutture centrali e non i dipartimenti?

Come potrete capire non è stato possibile contrattare a questa stregua.

PREMIALITA’ PREVISTA DAI PROGETTI DEI DIPARTIMENTI DI ECCELLENZA

La parte pubblica avendo realizzato che non è possibile redistribuire risorse al personale, senza che vengano contrattate con la RSU, ha fatto una proposta in cui chiedeva di accettare a scatola chiusa quanto deliberato dai dipartimenti.

Anche per questo argomento non si è raggiunto accordo, ma abbiamo chiesto un incontro a gennaio, per il quale avanzeremo una proposta.

REVISIONE DELLA SCHEDA DI RILEVAZIONE 150 ORE E DEI CRITERI DI PRIORITÀ PREVISTI DAL CCI 2004-2005

Abbiamo chiesto di rendere più agile la fruizione e la richiesta di questa tipologia di permesso per studio.

È l’unico tema in cui è stato possibile dialogare in maniera costruttiva, avendo già iniziato ad affrontare la questione durante la riunione di novembre.

VARIE ED EVENTUALI

E’ stato sollecitato un tavolo per trattare la mobilità, in particolare relativamente a Lodi, proposta recepita dal rettore.

Abbiamo ricordato che senza un calendario degli incontri e senza dedicare a questi il giusto tempo, non sarà possibile contrattare nulla.

Il rettore ha accolto la richiesta, pertanto confidiamo di ricevere a breve una proposta di calendarizzazione degli incontri di trattativa.