Chiarimenti e supporto

Come saprete la mattina del 28 febbraio 2020 siamo stati convocati dall’amministrazione con il seguente ordine del giorno:

  • Discussione sulle ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n.6, recante misure urgenti in in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 (DPCM del 25/02/2020).

La discussione è stata complessa e articolata.Riportiamo per punti ciò che succederà nei prossimi giorni, salvo diverse indicazioni derivanti da aggiornamenti governativi e di altri livelli di competenza:

– il piano straordinario per il lavoro da remoto è valido sino a domenica 1 marzo;

– dal 2 al 15 marzo, salvo diversa disposizione, sarà possibile usufruire del piano straordinario lavoro agile. A questo link i criteri e il modulo per richiedere l’accesso al piano straordinario:

https://unimibox.unimi.it/index.php/s/stgdcz9MECzczCk

Precisiamo che si è trattato di un incontro informativo, non di contrattazione e che l’amministrazione avrebbe potuto procedere con un atto unilaterale. Ciononostante, abbiamo ribadito le maggiori criticità e la necessità di accogliere le esigenze dei lavoratori più esposti e in difficoltà (ospedalieri, colleghi che assistono anziani al proprio domicilio, con figli piccoli, pendolari, immunodepressi, titolari di L.104/92,ecc).

Se aveste problemi, segnalazioni e particolari, gravi necessità, vi ricordiamo nuovamente, che siamo a disposizione all’indirizzo rsu@unimi.it

In questo momento di emergenza, confidiamo di poter contare sulla collaborazione di tutti, come è avvenuto sinora.

Rappresentanze Sindacali Unitarie

Convocazione incontro sindacale 28 febbraio 2020

Vi segnaliamo che venerdì 28 febbraio 2020 avrà luogo l’incontro sindacale straordinario tra RSU d’Ateneo, OO.SS e Amministrazione con il seguente Ordine del Giorno:

  • Discussione sulle ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n.6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 (DPCM del 25/02/2020).

Comunicazione Coronavirus

Care/i colleghe/i,
 
abbiamo lavorato l’intero fine settimana, sino a notte inoltrata, al fine di contenere i disagi e difendere i nostri diritti di cittadini e lavoratori di questo ateneo e per essere parte attiva in questo momento di difficoltà.
 
Abbiamo chiesto all’amministrazione quanto segue:
 
 – evitare l’obbligo di recarsi a lavoro dato che molti possono farlo solo tramite mezzi pubblici e il tragitto casa/lavoro è collegato all’attività lavorativa stessa (vedasi infortuni INAIL, ecc);
– informare anche i dipendenti delle ditte esterne, non citati nelle comunicazioni attuali, ma direttamente coinvolti;
 – far restare a casa tutti i lavoratori per la durata della chiusura delle scuole, con assenza giustificata e retribuita, data la causa di forza maggiore.
 
Abbiamo proposto come possibile soluzione quella dello smart working (telelavoro e/o lavoro agile), anche in forme provvisorie ed emergenziali, dato che i nuovi accordi non sono ancora sottoscritti, ma ampiamente discussi e in via di definizione.
 
Condividiamo con tutti le nostre considerazioni e le poniamo nuovamente all’amministrazione, che sappiamo lavorare alacremente, ma a cui chiediamo un ulteriore sforzo verso le nostre richieste e i nostri diritti.
 
Siamo a disposizione per chiarimenti e supporto, per quanto di nostra competenza.
 
A presto,

_____________________________
Rappresentanze Sindacali Unitarie
Universita’ degli Studi di Milano
Via Festa del Perdono, 7
http://www.rsu.unimi.it